Milli Vanilli

sono stati un progetto di musica pop e dance formato da Frank Farian in Germania nel 1988, i cui frontmen erano

Fab Morvan e Rob Pilatus.

Il produttore discografico Frank Farian scelse di sfruttare le voci dei cantanti Charles Shaw, John Davis, Brad Howell, e delle sorelle gemelle Jodie e Linda Rocco;

tuttavia, poiché il produttore trovava l’immagine di questi cantanti poco sfruttabile a livello commerciale, reclutò Fab Morvan e Rob Pilatus, due ballerini più giovani e fotogenici incontrati in una discoteca tedesca, per l’immagine dei “Milli Vanilli”.

Il loro album di debutto ebbe un grande successo in tutto il mondo, valendogli un Grammy come “Best New Artist” nel 1990.

Il gruppo vendette oltre 30 milioni di singoli, e 14 milioni di album, e divenne uno dei più importanti gruppi pop degli ultimi anni ottanta e dei primi anni novanta.

In seguito ad un incidente tecnico durante una esibizione dal vivo promossa da MTV nel dicembre 1989, i media cominciarono a sospettare del talento del duo.

Anche in seguito alla pressione di Morvan e Pilatus, che avrebbero voluto cantare nel prossimo disco, il 12 novembre 1990 Farian confessò ai giornali che fino a quel momento non erano state usate le loro vere voci.

Quattro giorni dopo venne revocato il Grammy vinto, e di lì a poco la Arista Records rescisse il proprio contratto con il gruppo.

Vennero fatte partire almeno 26 cause contro Pilatus, Morvan e la Arista Records, tutte con l’accusa di frode.

Negli anni seguenti furono prodotti due nuovi album, The Moment of Truth distribuito per il solo mercato europeo, e l’anno seguente Rob & Fab,

con il quale il duo tentava di prendere le distanze dal nome “Milli Vanilli”, e proseguire la propria carriera con il nuovo nome “Rob & Fab”.

Tuttavia, a causa della scarsa pubblicità offerta dalla nuova casa discografica e la continua risonanza dello scandalo, i risultati di vendite dei dischi furono insoddisfacenti.

Nel 1997 i due tentarono di restaurare la propria immagine, producendo un nuovo album Back and in Attack, nel quale erano inclusi anche alcuni loro successi del passato, stavolta cantati con le loro vere voci.

L’album non vide però mai la luce, per via dei problemi personali di Rob Pilatus, afflitto dalla dipendenza dalla droga e con problemi con la giustizia.

Dopo una serie di rapine, Pilatus fu costretto infatti a passare tre mesi in un carcere californiano.

Il 2 aprile 1998, alla vigilia dell’inizio del tour per promuovere il rilancio del gruppo, Pilatus fu trovato morto in un hotel di Francoforte, probabilmente a causa di un’overdose di stupefacenti.

Fab Morvan invece continuò a lavorare come speaker radiofonico, e nel 2003 pubblicò il suo primo album da solista Love Revolution.

Il 14 febbraio 2007 fu annunciato che la Universal Pictures stava progettando un film basato sulla storia dei Milli Vanilli. Jeff Nathanson, sceneggiatore di Prova a prendermi, avrebbe dovuto scrivere e dirigere il film.

Il progetto poi non si concretizzò. Nel 2011 altre voci indicarono che Florian Gallenberger avrebbe dovuto riprendere il progetto del film, ma anche in questo caso senza esito.

Condividi sul tuo Social